Dermatite atopica ed eczema: quali sono i sintomi e le cause nei bambini?

La dermatite atopica (o eczema atopico) è una malattia cutanea di natura infiammatoria e non contagiosa. Le cause di questa patologia non sono ancora del tutto note ma è stato accertato vi sia uno stretto legame con fattori genetici e familiari. Può insorgere in soggetti di tutte le età ma compare solitamente durante l’infanzia: l’85% dei casi compare prima dei 5 anni di età. Altrettanto può scomparire in qualsiasi momento della vita oppure può persistere anche in età adulta. Spesso si associa ad altre patologie allergiche o atopiche come ad esempio l’asma, la rinite allergica o le allergie alimentari. Le manifestazioni cutanee comprendono papule, placche ed escoriazioni a cui si accompagnano pelle arrossata e prurito.

Alcuni fattori possono peggiorare i sintomi della dermatite atopica:

  • pelle secca
  • bagni e docce caldi
  • rapidi cambiamenti di temperatura
  • uso di saponi e detergenti aggressivi
  • stress
  • sudorazione
  • ambienti troppo secchi
  • indumenti di lana
  • polvere, fumo di sigaretta

L’eczema spesso si concentra su mani, piedi, braccia (nella parte anteriore della piega del gomito), dietro le ginocchia, su caviglie, polsi, viso, collo e parte superiore del torace. Può avere un andamento cronico oppure cronico-recidivante, quindi intermittente, manifestandosi improvvisamente.
Le cure – É necessario utilizzare creme emollienti per contrastare la secchezza cutanea. Eliminare gli allergeni può essere utile a controllare l’insorgenza della malattia: quindi evitare la formazione di polvere, cuscini e piumoni imbottiti di piume, tappeti e tende che possono essere ricettacolo di polvere e allergeni. Il medico può raccomandare l’uso di prodotti antinfiammatori, come i cortisonici per uso topico. Nei casi in cui grattandosi si siano aperte delle ferite che possano favorire sovra-infezioni batteriche può essere necessario, sotto consiglio medico, l’uso di antibiotici.